MAGAZINE - Bimbiaroma.com

Vai ai contenuti

Frasi positive che aiutano lo sviluppo di abitudini alimentari sane

Bimbiaroma.com
Pubblicato da Carmen Miletta Cossa in Alimentazione · 17 Giugno 2021
Tags: Alimentazione
Come genitori giochiamo il ruolo più importante nel comportamento alimentare dei nostri figli/e.
Quello che diciamo o facciamo hanno un impatto sullo sviluppo di sane abitudini anche per quanto riguarda l’alimentazione.

Molto spesso utilizziamo espressioni negative o non appropriate che possono influenzare un non sano rapporto con il cibo.
In questo articolo voglio condividere alcuni suggerimenti di come alcune frasi negative possono essere facilmente cambiate in frasi positive e utili!
Ricordate che è normale non essere perfette sempre, non dire sempre la frase giusta, l’importante è provarci e acquisire sempre più consapevolezza.

Ecco qualche esempio da frasi che ostacolano a frasi che aiutano:

INVECE DI DIRE…

Mangia questo per me.
Se non mangi un altro boccone, mi arrabbio.
(Frasi come queste insegnano ai nostri bambini a mangiare per la nostra approvazione e il nostro amore. Questo può portare il tuo bambino ad avere comportamenti, atteggiamenti e convinzioni malsane sul cibo e su se stesso.)

PROVIAMO INVECE A DIRE…

Questo è un kiwi; è dolce come una fragola. Questi ravanelli sono molto croccanti!
(Frasi come queste aiutano a sottolineare le qualità sensoriali del cibo. Incoraggiano il nostro bambino a provare nuovi cibi.)

INVECE DI DIRE...

Sei proprio una ragazza grande; hai finito tutti i tuoi piselli.
Jenny, guarda tua sorella. Ha mangiato tutta la sua banana.
Devi dare un altro morso prima di lasciare la tavola.
(Frasi come queste insegnano alla bambina ad ignorare la pienezza. Per i bambini è meglio smettere di mangiare quando sono pieni o sazi piuttosto che quando tutto il cibo è stato mangiato.)

PROVIAMO A DIRE…

Il tuo stomaco ti sta dicendo che sei piena?

Il tuo stomaco sta ancora facendo il suo brontolio affamato?
Il tuo stomaco ne ha avuto abbastanza?
(Frasi come queste aiutano la bambina a riconoscere quando è piena. È in grado di prevenire la tendenza a mangiare troppo.)

INVECE DI DIRE…

Vedi, non aveva un sapore così cattivo, vero?
(implica che il nostro bambino ha sbagliato a rifiutare il cibo. Questo può portare a atteggiamenti non sani sul cibo o su se stessi.)

PROVIAMO INVECE …

Ti piace?
Qual è il tuo preferito?
A tutti piacciono cibi diversi, vero?
(Frasi come queste fanno sentire il bambino come se fosse lui o lei a fare le scelte. Inoltre sposta l'attenzione sul gusto del cibo piuttosto che su chi ha ragione.)

INVECE DI…

Niente dessert finché non mangi le tue verdure.
Smetti di piangere e ti darò un biscotto.

(Offrire alcuni cibi, come il dessert, come ricompensa per averne finiti altri, come le verdure, fa sembrare alcuni cibi migliori di altri. Ottenere una delizia alimentare quando il bambino è arrabbiato gli insegna a mangiare per sentirsi meglio. è può portare a mangiare troppo.)

PROVIAMO INVECE…

Possiamo provare queste verdure un'altra volta. La prossima volta vorresti provarle crude invece che cotte?
Mi dispiace che tu sia triste. Vieni qui e lascia che ti abbracci forte.
(Premiamo il nostro bambino con attenzioni e parole gentili.
Confortiamolo con abbracci e discorsi. Mostriamo amore passando del tempo e divertendoci insieme)

Carmen Miletta Cossa

Di seguito i miei riferimenti




Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Bimbiaroma.com
Portale di carattere informativo
senza fine di lucro
Torna ai contenuti